Top 3 | Dove mangiare a Milano Marittima

Appena rientrata da una vacanza di una settimana al mare a Milano Marittima, non posso che stilare la mia personale Top 3 dei ristoranti e locali che mi hanno incantato in questo break estivo. Questa volta ho sperimentato una Milano Marittima più tranquilla, fatta di passeggiate sulla spiaggia, giri in bicicletta sotto la fresca pineta e il piacere della degustazione. Continuate a leggere per scoprire i tre posticini del cuore in cui vi consiglio di fare una tappa gustosa, se state pensando di trascorrere anche solo un week end nella località più mondana della Riviera Romagnola. Ferragosto è proprio dietro l’angolo e se il lavoro non vi dà tregua, cosa c’è di meglio di una scappatella ideale non troppo lontano da casa?

In una mattina di pioggia e nuvole, abbiamo deciso di fare una lunga passeggiata dall’hotel fino alla città vecchia di Cervia. Al ritorno, dato che il cielo stava iniziando a schiarirsi, abbiamo preferito rientrare passeggiando sulla battigia e proprio quasi all’estremità del molo, abbiamo fatto un’imperdibile scoperta: il ristorante Kalumet Molo Nord, nella cui terrazza all’aperto ci siamo lasciate andare al piacere di un delizioso e raffinato tripudio di pesce freschissimo con vista sulla spiaggia che piano piano si affollava di bagnanti pronti a godersi il caldo sole pomeridiano.  Il ristorante è il “fratello” dell’omonimo Kalumet in Centro, che si trova proprio nella zona pedonale principale di Milano Marittima. Premetto subito che i prezzi sono un po’ altini: non mi sembra di ricordare, infatti, alcun piatto sotto i 20 €. Ma per del buon pesce si è disposti anche a scucire qualcosa di più, o sbaglio? Il personale è giovane e gentilissimo, molto preparato e disponibile, tanto che nell’attesa ci hanno servito del prosecco e un’ottima crema di patate con vongole e crostini aromatizzati all’aglio. Quando finalmente sono arrivati gli antipasti di mare e la frittura, al tavolo si è levato un coro di sorpresa perché mai ci saremmo aspettate dei piatti così abbondanti e impeccabili.  Infine, per concludere in bellezza, ci è stato offerto un liquore alla liquirizia che era davvero la fine del mondo. Infatti, non ho potuto fare a meno di servirmi anche il bis!

Dato che l’hotel dove soggiornavamo metteva a disposizione delle biciclette, non ci siamo fatte mancare un giretto nella tranquillità che all’ora di pranzo caratterizza la zona pedonale di Milano Marittima. Negozi chiusi, quasi nessuno per strada, niente musica che pompa dai locali. Abbiamo così deciso di pranzare al ristorante Umami Cafè Cucina per una pausa fresca e leggera che ci permettesse di ritornare in spiaggia per la seduta di sole pomeridiana indispensabile e altrettanto intensa. Il locale è molto carino grazie anche ai dettagli in ferro e legno che arredano accuratamente gli spazi. All’interno, oltre all’area bar che promuove il locale anche per un dopocena invitante, c’è un angolo dedicato alla panetteria. Il menu non è vastissimo, ma le proposte sono davvero ricercate e attente ai trend del momento. Io non ho esitato e ho scelto subito il tris di riso con verdure alla soia. C’è chi invece ha preferito un’insalata con gamberi davvero fresca e gustosa.

Infine, cosa vai a fare a Milano Marittima se non assapori la vera piadina romagnola? Ovviamente sono state varie le volte in cui in una settimana per pranzo ho optato per la prelibatezza del posto: dalla piadina con squaquerone, prosciutto crudo e rucola a quella caprese, fino al crescione con erbe e formaggio (il mio preferito di sempre!). Lungo le strade di Milano Marittima ci sono parecchi chioschetti che, sotto l’ombra dei pini marittimi, permettono ai turisti di risollevarsi dal caldo estivo  e recuperare le energie con l’alternativa locale al solito panino. In particolare, vorrei segnalare La Piadina di Raffaele e Antonella, provvisto di tavolini e panchine che vi permettono di gustare piadine e crescioni dolci e salati a tutte le ore del giorno. Oltre alle classiche proposte, troverete anche le speciali e i rotolini. Vi assicuro che finita una, avrete subito voglia di ordinarne un’altra!

You may also like

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *